ANGIOMIGli emangiomi, tumori benigni frequenti in età pediatrica, interessano il 3-10% dei neonati. Possono essere presenti alla nascita o insorgere precocemente nelle prime settimane di vita. Nella maggior parte dei casi gli emangiomi infantili sono caratterizzati da una fase iniziale di sviluppo e accrescimento, che inizia dalle prime settimane di vita e si può prolungare fino al sesto-nono mese; durante la fase di crescita, l’emangioma si presenta generalmente sotto forma di macchia rosso fragola pianeggiante o associata ad una componente profonda palpabile di consistenza aumentata.  Successivamente, l’emangioma tende il più delle volte a regredire spontaneamente con una progressiva riduzione di volume e di consistenza accompagnata da schiarimento del colore rosso fragola. L’involuzione spontanea è completa intorno ai 6-7 anni in circa l’80% dei casi; talvolta possono residuare esiti minimi quali teleangectasie o cicatrici. Le complicanze più frequenti sono l’ulcerazione, l’emorragia e la necrosi. In una minoranza di casi l’emangioma infantile rappresenta un pericolo per la vita o può alterare le funzioni di un organo. Il trattamento si rende necessario per gli emangiomi di grandi dimensioni o localizzati in sedi critiche quali palpebre, naso, orecchio,  labbra e ghiandola mammaria.

Autore / Fonte: Prof. Domenico Bonamonte

Bonamontedermatologia.it, tutti i diritti riservati. 2014 ©.
powered by Netboom